Venerdi, 20 ottobre 2017 ore 09:06
Italian English French German Portuguese Spanish

Log-In

La Conferenza Europea di Coordinamento dei Comitati di solidarietà con il popolo sahrawi (EUCOCO) si tiene annualmente fin dal 1978. Nei primi anni si tratta di riunioni tra i pionieri della solidarietà. A partire dalla metà degli anni ’80 le Conferenze allargano il raggio d’azione fino a diventare progressivamente eventi con la presenza di alcune centinaia di persone.

Riunisce attori della solidarietà con il popolo sahrawi, rappresentanti delle istituzioni nazionali dei diversi paesi e dell’Unione Europea, amministratori locali, organizzazioni per la difesa dei diritti umani, giuristi, osservatori internazionali, rappresentanti di forze politiche e sindacali, personalità e premi Nobel per la pace con rappresentanti del popolo sahrawi: Fronte Polisario, governo della RASD, organizzazioni sahrawi per la difesa dei diritti umani, organizzazioni della società civile sahrawi. A partire dal nuovo millennio la partecipazione si fa più internazionale, con la presenza di delegazioni extraeuropee.

La cadenza dell’EUCOCO è solitamente annuale, di volta in volta in una città diversa. L’Italia ha ospitato finora quattro edizioni: Bologna 1984, Ariccia (RM) 1993, Modena 2002, Roma 2007.

L’EUCOCO svolta a Roma nel 2007 introduce due importanti novità. La prima è una Conferenza parlamentare dei membri dei parlamenti nazionali e del parlamento europeo, che precede di un giorno l’apertura dell’EUCOCO vera e propria. La Conferenza parlamentare si è tenuta nella Camera dei deputati allo scopo di discutere degli impegni da assumere nelle istituzioni. La seconda è la prima partecipazione pubblica all’EUCOCO di un difensore dei diritti umani proveniente dai Territori Occupati accanto al Presidente della RASD Mohamed Abdelaziz.

 

primi sui motori con e-max

universitàlogo

iniziative

  

logo3facebook