Mercoledi, 23 agosto 2017 ore 04:21
Italian English French German Portuguese Spanish

Log-In

In collaborazione con i Comitati nazionali degli altri paesi europei, l’ANSPS ha avviato un programma di osservazione giuridica ai processi dei difensori dei diritti umani, dei nazionalisti e dei prigionieri politici sahrawi presso i tribunali marocchini, sia nel Sahara Occidentale occupato che nel Marocco stesso. Il programma si svolge in stretto collegamento con le autorità diplomatiche italiane.

 

Queste missioni richiedono personale con una preparazione giuridica specifica nel campo dei diritti umani, ma non necessariamente una laurea in giurisprudenza e l’abilitazione alla professione di avvocato.

 

Le missioni sono internazionali, e richiedono pertanto la conoscenza di almeno la lingua francese o spagnola.

 

L’osservazione giuridica delle missioni italiane è fatta sotto il coordinamento di un giurista demandato dall’ANSPS.

 

Ogni partecipante deve sostenere le spese di trasporto e di soggiorno, salvo casi in cui l’ANSPS sarà in grado di trovare sponsorizzazioni o finanziamenti.

 

I partecipanti devono fare prova di adattamento e flessibilità. Il Marocco infatti adotta la politica del rinvio sistematico dei processi, in genere alla loro vigilia, per vanificare e scoraggiare l’osservazione internazionale. Inoltre provoca ad arte impedimenti o intimidazioni nei confronti degli osservatori.

 

Gli osservatori devono sapere che sono sistematicamente sotto il controllo, più o meno discreto, delle autorità marocchine.

 

Chi è interessato prenda contatto con l’ANSPS.

primi sui motori con e-max

universitàlogo

iniziative

  

logo3facebook